Più Libri Più Liberi 2012

autore: Roberto Colombo

Sognare e Sapere

L'interpretazione dei sogni secondo la mistica ebraica

Secondo l’antica tradizione ebraica il sonno è un sessantesimo della morte e, come dopo il trapasso, nell’inattività del torpore l’anima abbandona questo mondo e sale nell’aldilà per fermarsi al cospetto di Dio. È allora che allo spirito, privo finalmente di materia, sono trasmessi a volte i segreti della vita, il senso dell’esistenza e anche il futuro, che l’uomo può tuttavia modificare.
Al momento del risveglio, però, non resta in noi altro che il ricordo di una visione spesso insignificante che lentamente dimentichiamo e cancelliamo dalla nostra mente. I segreti dei sogni sono celati nei grandi libri della mistica ebraica, scritti in lingua aramaica e destinati volutamente solo a pochi eletti.
Cinquecento anni fa il grande rabbino cabalista di Costantinopoli, Salomone Almufì, dopo pressanti richieste, decise a malincuore di scrivere in libro in ebraico antico per rivelare il senso dei simboli scorti durante il sonno e il modo di cambiare l’eventuale cattiva sorte in essi nascosta. Questo testo in lingua italiana prende spunto proprio dall’opera originale di Salomone Almufì per analizzare e interpretare i sogni secondo il punto di vista dei Maestri del Talmùd, del Midràsh e della mistica ebraica tradizionale.

Se hai scritto qualcosa scrivilo anche a noi   info@soveraedizioni.it

Condividi:

  1. Myspace

Galleria Fotografica

Rassegna stampa

  1. Recensione Rivista Terza Pagina n. 34 (1224 KB/ pdf)
  2. Bollettino della comunità ebraica di Milano- gennaio 2013 (211 KB/ pdf)
  3. Intervista Rivista Terza Pagina n. 32-33 (2977 KB/ pdf)
  4. Recensione Rivista Terza Pagina n. 32-33 (412 KB/ pdf)
  5. Recensione Terza Pagina n. 32-33 (2977 KB/ pdf)
  6. Recensione Il Segnalibro n. 188 Ottobre 2012 (2534 KB/ pdf)
  7. Recensione Shalom Novembre 2012 (917 KB/ pdf)
  8. Terza Pagina n. 31 (595 KB/ pdf)
  9. Recensione Il Tempo 30-09-2012 (77 KB/ pdf)